Tipi di orecchini
Stile

Tutti i tipi di orecchini: quali sono e come indossarli

Gli orecchini sono gioielli indossati dalle donne di tutto il mondo, con una storia di millenni. Tanti designer si sono misurati nell’arte dell’orecchino, realizzando creazioni dalle più semplici alle più elaborate. È sorprendente quanto sappiano dare una svolta al look di una donna. Ne esistono per tutti i gusti, tutte le tasche, e tutte le occasioni. Valorizzano il viso in maniera discreta ma super efficace!

Sono accessori che non possono mancare nel look di ogni donna: ogni forma ha la sua particolare bellezza, comodità, fascino. Andiamo a scoprire tutti i tipi di orecchini, a seconda della forma, dai più piccoli ai più grandi.

  • Orecchini piccoli

Orecchini piccoli: punto luce e a lobo
  • Orecchini punto luce

Sono piccoli, illuminano il lobo dell’orecchio con semplicità ma grande eleganza. Il loro “potere” è donare luce al viso. I classici punti luce sono quelli con i diamanti (piccoli o grandi) e le perle.

  • Orecchini a lobo e pendenti piccoli

Piccoli, pratici, adatti per qualsiasi tipo di occasione. Gli orecchini a lobo si infilano nel foro praticato all’orecchio, oppure con la chiusura a clip.

Quelli pendenti piccoli sono di solito indossati dalle più giovani. Oppure da donne che lavorano, e vogliono cambiarli tutti i giorni.

Come indossarli: possono essere liberamente indossati con qualsiasi taglio di capelli. Sono perfetti per le donne che hanno un viso di forma regolare.

A chi regalarli: la loro versatilità li rende un regalo ottimo per qualsiasi donna o ragazza, non per forza impegnativo, ma sicuramente apprezzatissimo.

  • Orecchini pendenti medi

Orecchini pendenti medi
Gli orecchini pendenti sono fantasiosi e danno una sensazione di vivacità e movimento: sono perfetti per le occasioni speciali, in cui vuoi avere un look fuori dall’ordinario. Il pendente può essere corto o lungo, a goccia, o nelle forme e misure più varie.

Come indossarli: danno il loro meglio con i capelli corti, o con i capelli lunghi raccolti.

A chi regalarli: una dimensione media spicca molto di più rispetto ai tipi di orecchini più piccoli, ma è comunque adatta per tutti i tipi di viso. Chi ama indossarli abitualmente avrà sicuramente piacere nel riceverli in dono!

  • Orecchini lunghi

Orecchini lunghi
  • Orecchini pendenti lunghi

Gli orecchini pendenti lunghi sono fatti per catturare l’attenzione! Possono essere composizioni elaborate, sofisticate, ma anche disegnate su semplici geometrie. Unico requisito è che siano leggeri, da portare comodamente e senza forzare il lobo.

  • Orecchini chandelier

La forma inconfondibile è quella di un corpo centrale e dei fili pendenti: gli orecchini chandelier riprendono il disegno classico dei monili antichi. Proprio come un “candelabro rovesciato”. Accessori da sera, soprattutto, e da occasioni speciali.

  • Orecchini Maxi

Gli orecchini maxi o oversize sono accessori dalla forma abbondante, appariscente, ricercata, in cui il designer sfoga la sua fantasia, e la donna che li indossa sa di essere protagonista. Lunghe nappe, gocce XXL, o ricami colorati: chi l’ha detto che non bisogna esagerare?

Come indossarli: sono tipi di orecchini perfetti per slanciare un viso tondo, oppure per essere portati con i capelli corti e magari un vestito a spalle scoperte.

A chi regalarli: è un regalo bello e impegnativo: se conosci bene i gusti, i colori e l’abbigliamento preferito della donna a cui vuoi regalarli, hai tutti gli elementi per stupirla con un dono mozzafiato.

  • Orecchini a cerchio

Orecchini a cerchio
Gli orecchini a cerchio in Italia si chiamano anche anelle. Nel mondo anglosassone sono più noti come hoop earrings. In Francia, dove sono tra i tipi più venduti, si chiamano créoles perché originari delle Antille. I cerchi hanno di solito un design essenziale, con uno o più cerchietti, e possono essere di dimensioni molto diverse, dai più grandi ai più piccoli. Pochi ingredienti per un monile tra i più amati e in voga negli ultimi anni.

Come indossarli: i cerchi sono perfetti portati sotto un caschetto. Anche con i capelli portati lunghi sanno risaltare senza appesantire il look. Uno grande in oro, oppure due piccoli in argento, oppure con ciondoli… ogni dimensione caratterizza lo stile che hai in mente.

A chi regalarli: sono l’equivalente, nell’abbigliamento, di un paio di jeans e di una maglietta bianca: come non averne almeno 3 o 4 diversi nel proprio guardaroba? Averne 5 o 6 sarà ancora meglio, regalali con un occhio allo stile di chi riceverà il regalo! Scegliendo i cerchi più piccoli non sbagli, perché stanno bene a tutte. Se il regalo è per una ragazza, i cerchi sottili e un po’ più grandi vanno benissimo. Se il regalo è per una donna di una certa età, prova i cerchi con più spessore.

  • Orecchini asimmetrici

Ecco la tendenza dell’ultima stagione: gli orecchini asimmetrici. Una scelta di grande personalità per andare oltre tutto ciò che è classico. Due pezzi diversi, di diverse dimensioni, uno lungo e uno corto. Oppure due diversi ma con lo stesso stile.

Ci sono tante possibilità per personalizzarli: la prima è indossare una coppia dal design asimmetrico. Un’altra è indossare pezzi di coppie diverse, “spaiate”, inventando nuove combinazioni in base a forme, colori, sensazioni… per un effetto imprevedibile e davvero trendy.

Come indossarli: non nasconderli tra i capelli portati lunghi, non confonderli in un look troppo stravagante. Falli notare mettendoli al centro del vostro look.

A chi regalarli: gli asimmetrici piaceranno a una donna giovane, che segue le nuove tendenze, che ama sperimentare nuovi outfit, che vuole distinguersi!

Oltre a questi tipi di orecchini (abbiamo parlato dei principali) esistono tante sfumature, varietà, stili, che arricchiscono la storia di un monile amatissimo dalle donne di tutto il mondo e di tutti i tempi. Per esempio lo stile piercing ha avuto una grande diffusione negli ultimi decenni, anche per gli uomini. Il piercing può essere praticato in tante zone dell’orecchio, e ne esistono di tantissime forme e proporzioni.

Gli stili e le mode sono sempre in evoluzione… anche per questo sono così appassionanti!

 


Guarda tutti i tipi di collane.


Illustrazioni di Luca Fiore
Luca Fiore disegna da quando è riuscito a tenere in mano una matita (sostituita presto da rapidograph e pennarelli). 
Ha fatto per sbaglio il Liceo Scientifico finendo – dopo molte distrazioni – per laurearsi in Storia del Cinema con una tesi sull’uso del sonoro nel cinema di Godard. Alla fine del tormentato ciclo di studi ha finalmente realizzato che la sua vera passione era il disegno ed ha deciso di dedicarsi al mondo della grafica lavorando sia come freelance che presso agenzie grafiche nell’ambito delle organizzazioni internazionali.
Dislessico entusiasta, è un appassionato manipolatore d’immagini, musiche e rumori